Il Pittore Ugo Bongarzoni ci scrive……..

E’ stato un vero piacere stare con voi questo anno ed aiutarvi mi ha fatto molto piacere, cercherò questa volta di montare prima il video anche se già mi arrivano altri impegni a cascata (non scherzavo dicendo che ho partecipato a 70 eventi in 9 anni), ma essendo stato premiato non posso certo esimermi dai doveri.

Il mio dipinto è intitolato “Tesoro sommerso in un tesoro” ha dimensioni 60×80 cm ed è un bassorilievo a tecnica mista  su tela.

Un caro saluto a tutti i componenti della ONLUS.

Dimenticavo un piccolo consiglio. 

In questi anni ho visto molti concorsi, raramente quando sono presenti dei premi in denaro, o qualcosa di diverso dal simbolo della vittoria, c’ è serenità, sia nella giuria che nei partecipanti. Ti sconsiglio vivamente, dunque di introdurre un premio in denaro, e, sempre a mio parere, anche la mostra in premio può essere dannosa. I galleristi sono commercianti e scelgono il prodotto commerciale, l’arte, di solito, non lo è mai.

Penso che l’unica cosa di cui dovete preoccuparvi è che tutti i componenti della giuria siano non influenzabili o di parte e , se vi avanza qualche euro, di scegliere trofei ancora più belli.

A proposito, oggi mi sono portato la coppa a cena al ristorante dove ho festeggiato con amici il secondo posto. 

Tutti, anche gli estranei, volevano vederla toccarla e leggere la targhetta, i bambini prima degli adulti, e tutti mi chiedevano dove, cosa e perché avevo vinto. 

Ho inserito la foto della coppa nella pagina dei premi del mio sito, nei miei curricula e la foto della premiazione su Facebook, dove un centinaio dei miei amici mi hanno fatto le congratulazioni.

Questa non è la massima ricompensa che si possa avere da un concorso d’arte. 

Sono cose che la vittoria di una somma di denaro non provoca.

Un caro saluto

Walter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.